Progetto Luxor, i risultati di un anno di attività

Un anno fa la Fondazione Novara Sviluppo siglava l’accordo di collaborazione col Politecnico di Torino per la realizzazione del progetto VdR Luxor, che si poneva l’obiettivo di realizzare da un lato il mapping geofisico completo della Valle dei Re a Luxor e dall’altro di eseguire in particolare un radio scanner della tomba di Tutankhamen, una delle tombe più affascinanti e discusse della Valle, per la quale da tempo si sospetta l’esistenza di altre camere segrete.
«Abbiamo sposato subito con entusiasmo la proposta del Politecnico” – esordisce il presidente di Novara Sviluppo, Giovanni Rizzo – convinti che la nostra Fondazione debba essere promotrice di iniziative come questa, in cui scienza e tecnologia, cultura e innovazione si intrecciano positivamente».
Per la realizzazione di VdR Luxor si è costituito un team di esperti di assoluto prestigio, coordinato dal prof. Francesco Porcelli (professore ordinario di Fisica della Materia presso il Politecnico di Torino, Dip.to Scienza Applicata e Tecnologia), “orgoglioso di aver avuto il privilegio di essere il coach di una splendida squadra”, composta da: Prof. Luigi Sambuelli (Politecnico di Torino, Dip.to Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture); Prof. Cesare Comina (Università di Torino, Dip.to di Scienze della Terra); Dott. Geol. Gianluca Catanzariti (3DGeoimaging di Torino); Dott. Gianfranco Morelli e Dott. Filippo Barsuaglia (Geostudi Astier di Livorno), Dott. Charles Williams (Terravision azienda inglese) e Prof.ssa Giuseppina Capriotti (Centro Archeologico Italiano al Cairo).
Oggi, mercoledì, il professor Porcelli, ha presentato lo stato di avanzamento delle indagini presso la sede della Fondazione Novara Sviluppo: « Ci vorranno infatti diverse settimane di lavoro per analizzare con attenzione l’enorme mole di dati (2,5 km di radargrammi) raccolti negli scorsi giorni dall’interno della tomba di Tutankhamen. Mi preme in ogni caso sottolineare che l’istituzione che potrà annunciare prima di tutti se abbiamo fatto una scoperta di rilevanza archeologica è il Ministero delle Antichità egiziano».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here