“Quota 100”, che guaio per il Comune di Novara!

Un Comune già “dimagrito” nella sua dotazione di personale sul quale l’avvento di “Quota 100” sta già generando una ulteriore emorragia di risorse umane.

Una dinamica che genera qualche preoccupazione ai piani alti di Palazzo Cabrino, perché se certamente la riduzione delle dimensioni dell’organico contribuisce in maniera rilevante all’equilibrio dei conti comunali, grazie ad una consistente diminuzione della spesa per gli stipendi, è altrettanto chiaro che il venire meno di numerose figure professionali manda in affanno il funzionamento della macchina comunale e dei servizi al cittadino.

Il flusso in uscita è davvero consistente: i dipendenti del Comune di Novara erano più di 800 (808 per la precisione) nel 2013, alla fine del 2018 sono scesi a quota 674. E l’avvento delle nuove disposizioni sull’anticipo della pensione porteranno entro l’estate ancora diverse altre uscite.

Stando ai documenti già pubblicati all’albo pretorio, saranno almeno 9 le unità in uscita entro il prossimo mese di agosto, in quanto in possesso dei requisiti di età e di copertura contributiva richiesti dalla legge.

Si tratta di tre agenti di polizia locale – la cui uscita andrà ad impoverire ulteriormente un settore già da tempo in sofferenza – tre operai specializzati, un operatore del Nucleo di Didattica ambientale dell’assessorato all’istruzione, un funzionario attualmente in servizio al settore sport e turismo. Tra i pensionandi c’è anche un dirigente, il responsabile del settore servizi sociali, Marco Brusati (nella foto). Sarà proprio lui ad inaugurare la serie delle “uscite”, in quanto sarà collocato a riposo tra pochi giorni, dal 7 marzo.

In queste settimane intanto il Comune sta portando avanti (e in qualche caso completando) le diverse procedure, tra mobilità, concorsi e selezioni per attuare Il piano assunzionale per il 2018 che prevede 29 unità in ingresso

I tempi burocratici sempre lunghi per l’attuazione del piano, ed ora il sovrapporsi delle uscite grazie a quota 100 rischiano oggettivamente di creare più di una criticità.

Ettore Colli Vignarelli

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here