Recuperato il corpo del sub annegato nel lago d’Orta

Individuato ieri grazie a una videocamera comandata da un robot, è stato recuperato questa mattina, giovedì, il corpo di di Guido Ottobrelli, il sub di 63 anni scomparso nelle acque del lago d’Orta antistanti Pettenasco venerdì scorso.

Il corpo era adagiato sul fondo, a 110 m di profondità: questa mattina da Trento sono arrivati sommozzatori dotati di attrezzatura robotica interfacciata da un apposito natante per consentire di far risalire la salma a profondità minori. Successivamente, i sub dei vigili del fuoco hanno recuperato il cadavere a una cinquantina di metri di profondità e l’hanno portato a riva.

«Si è trattata di un’operazione di ricerca e recupero complessa e sinergica – spiegano al Comando di Novara dei vigili del fuoco, che ha coordinato l’intervento – in cui sono state utilizzate tutte le massime professionalità a livello nazionale dei vigili del fuoco in campo subacqueo».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here