Rifiuti, tariffazione puntale “promossa” a Pernate

L’esperimento della tariffazione puntuale per la raccolta dei rifiuti a Pernate ha funzionato, tanto che nel prossimo anno verrà ripetuta anche in un altro quartiere «con caratteristiche diverse, perché intendiamo avere un quadro il più preciso e affidabile possibile prima di allargare a macchia d’olio questo sistema» ha spiegato l’assessore Silvana Moscatelli.

I dati lo dimostrano: 100 tonnellate in meno di rifiuti prodotti, 30 tonnellate in più di differenziata e addirittura 130 tonnellate in meno di indifferenziata.

«Abbiamo avuto risparmi non indifferenti – ha aggiunto Moscatelli – anche perché con la chiusura della discarica di Barengo siamo costretti a portare in Lombardia i rifiuti indifferenziati, con costi superiori al passato: e 130 tonnellate in meno sono un risparmio importante».

Qualche problema di organizzazione («Nonostante la grande disponibilità mostrata da Assa» ha riconosciuto l’assessore) c’è stato, qualcosa da mettere a punto anche in futuro, ma l’esperimento è riuscito-

E adesso? «Continueremo per altri sei mesi con l’esperimento di Pernate e vedremo per l’anno prossimo di testare un altro quartiere, che abbia caratteristiche diverse da Pernate, frazione con 1600 unità familiari, molte singole».

Anche perché, come ha ricordato Francesco Ardizio, direttore del Consorzio Basso Novarese, la tariffazione puntuale è il futuro.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here