Rigore al 94′ e il Novara vince (2-1) il derby

Vincere così è ancora più bello, con un rigore al 94′, con quello che è l’unico tiro in porta del secondo tempo. E sotto la curva avversaria. Finisce 2-1 per il Novara il derby con la Pro Vercelli, una partita con poche emozioni ma molto agonistica.
Il Novara ha iniziato meglio, trovando il gol al 9′, grazie a un’azione travolgente di Nardi e autogol di Mammarella. Poi il Novara ha badato a controllare la gara e la Pro non è riuscita a combinare nulla fino al 77′ quando Crescenzi ha pareggiato dopo un batti e ribatti in area azzurra. E quando il pari sembrava sicuro ecco la percussione di Zappa e il rigore.
Niente di che, il Novara di Sannino, ma almeno ha mostrato voglia e determinazione.
Sannino schiera il Novara con un classico 4-4-2, ma la cronica assenza di esterni in grado di spingere, aaltare l’uomo e magari crossare in maniera decente lo obbliga a schierare sulle fasce Nardi e Schiavi. Con risultati dignitosi, soprattutto per la gran voglia messa in campo dai due.
Nota a parte per Sannino: il neo allenatore azzurro sembrava tarantolato. Sempre fuori dall’area tecnica, accompagnava ogni azione dei suoi, li spronava, li guidava… li minacciava. Uno spettacolo nello spettacolo.

Foto di Maurizio Tosi

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here