Rizzo lascia una Fondazione Novara Sviluppo in grande salute

Sette anni di importanti iniziative, di successi e con un bilancio positivo: è il bilancio della Fondazione Novara Sviluppo sotto gli anni della presidenza di Giovanni Rizzo e del Cda nominato nel 2014.

«L’ultimo bilancio – spiega Risso – si è chiuso con un attivo di 60 mila euro, così come negli ultimi anni, nonostante una serie di lavori che abbiamo messo in cantiere perché questa splendida struttura ha comunque bisogno di interventi di manutenzione, come il rifacimento del tetto della palazzina interna o la redazione del piano antincendio. Ora abbiamo bisogno di ampliarci, perché numerose aziende (oltre alla quindicina che già sono insediate) vorrebbero venire da noi».

Ma sono i progetti messi in cantiere ad aver trasformato la Fondazione in un luogo di cultura, dove si fa scienza (come ha sottolineato anche la vicepresidente della Provincia, Michela Leoni): tra le tante iniziative, una sta particolarmente a cuore al presidente uscente: «Con “Chimica amica” abbiamo avvicinato a questo settore migliaia di giovani studenti – ricorda Rizzo – Un successo incredibile, che ha coinvolto anche gli insegnanti e, di riflesso, i genitori, che spero il mio successore vorrà portare avanti».

Da statuto, i 5 membri del Cda sono nominati dalla Provincia (3,tra cui il presidente) mentre 2 provengono dal Consiglio d’amministrazione uscente e saranno il presidente Giovanni Rizzo e il vice-presidente Roberto Franzo.

Sono intanto cominciate le grandi manovre per la successione a Rizzo: gli accordi prevedono che il presidente sia espressione di Fratelli d’Italia.

Nella foto, da sinistra Mauro Bricco (consigliere del cda), Giovanni Rizzo e Michela Leoni.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here