“Semplifisco”, arma in più del Comune contro gli evasori

Dalla collaborazione con Ifel (la Fondazione per la finanza e l’economia locale costituita dall’Anci) nasce per il Comune di Novara la possibilità di poter risalire con maggior accuratezza ai “furbetti” che non pagano i tributi comunali.

«Per il nostro Comune – spiega l’assessore Silvana Moscatelli (nella foto) – il progetto “Semplifisco” di Ifel rappresenta sicuramente un plus: grazie agli interventi del piano predisposto da Ifel e utilizzando una piattaforma a basso costo il sistema è stato integrato con nuove app e il data log viene reso integrabile con diverse informazioni già verificate che, di fatto, consentono agli uffici di essere, attraverso percorsi indipendenti nella gestione degli stessi dati, maggiormente puntuali e precisi in termini di controllo per il contrasto dell’evasione fiscale e in termini dell’aumento della capacità di riscossione. L’applicazione del sistema integrato determina anche una minore necessità di contattare direttamente i cittadini per ottenere particolari informazioni, velocizzando efficacemente i tempi di svolgimento delle varie pratiche».

Come ha illustrato Gianpiero Zaffi Borgetti, di Ifel, la Fondazione mette a disposizione tutte le banche dati possibili in modo che si possano effettuare incroci e controlli: così i “furbetti” sono messi all’angolo.

«In pochi mesi – ha spiegato Marco Lendaro, dirigente comunale – abbiamo accertato 331 mila euro di evasione della Tari e stiamo incominciando a recuperare il denaro dovuto».

 

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here