Senza vergogna: la Lega di B ricorre al Consiglio di Stato

Senza vergogna: la Lega di B, come per altro ampiamente previsto, ha deciso di impugnare al Consiglio di Stato l’ordinanza cautelare emanata dal Tar del Lazio che cancellava tutte le nefandezze volute dalla stessa Lega e appoggiate dal commissario Figc in merito al format del campionato cadetto (B a 19 squadre e niente ripescaggi). Con una faccia tosta che non ha eguali, il comunicato della Lega di B parla di «alcune cose che lo stesso tribunale e il Consiglio di Stato avevano cristallizzato dopo due mesi di sentenze, come il diritto alla composizione del campionato e l’inizio del torneo stesso a seguito delle delibere autorizzative della Figc».

Dimenticando le bacchettate prese dall’ordinanza del tar del Lazio di ieri. In ogni caso, a meno che il Consiglio di Stato non pronunci la sospensiva, l’ordinanza rimane valida.

Non resta che sperare che il neo presidente della Figc, Gravina, che a suo tempo si era ribellato al diktat della B, prenda il coraggio a due mani e finalmente decida di porre fine a questa vergogna assoluta.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here