Sequestrata discarica abusiva a Pogno

Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Nebbiuno, il giorno 8 scorso, a Pogno (No), hanno eseguito il sequestro preventivo, disposto d’urgenza dalla Procura di Novara, di un impresa operante nel campo dei movimenti terra, di tutti i mezzi da lavoro ivi presenti e delle aree pertinenziali. Il sequestro è stato convalidato, nei giorni scorsi, dal G.I.P. di Novara.

Era stato accertato che, sulle aree già sottoposte a sequestro, sempre dai Carabinieri Forestale di Nebbiuno il 02.10.2018, il custode ed indagato, un cittadino italiano residente a Borgomanero, legale rappresentante dell’impresa, aveva provveduto all’asportazione di parte dei rifiuti ivi depositati ed all’accumulo di altri rifiuti della stessa natura, violando i sigilli dell’area ed alterando lo stato dei luoghi.
L’ area sottoposta a sequestro, di circa due ettari di estensione, accoglie rifiuti da demolizione, asfalto, terre e rocce da scavo ed altri rifiuti misti di varia natura. Si tratta di materiale accumulato, anche in violazione al precedente provvedimento di sequestro, in difetto di tracciabilità di origine.
La prosecuzione delle operazioni di accumulo di materiali in maniera incontrollata e non autorizzata, ha prodotto la realizzazione di una discarica non autorizzata. Parte dell’area interessata non era di proprietà dell’indagato, per cui si è anche proceduto con la contestazione del reato di occupazione di suolo altrui.
L’area, di circa 2 ha, è adesso stata affidata in custodia al Sindaco del comune di Pogno (No), allo scopo di evitare l’ulteriore prosecuzione ed aggravamento del reato

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here