Sergio Vedovato e la crisi del Pd

Sergio Vedovato, già parlamentare pci e aderente fino a qualche anno fa al Pd, ci ha inviato il seguente intervento sulla crisi del Partito democratico.

 

Provate ad aprire il sito del Partito Democratico di Novara, troverete una pagina vuota e un avviso “in costruzione”.
Il sito è stato in queste condizioni durante tutta la campagna elettorale: non uno slogan, una foto dei candidati, un avviso delle iniziative elettorali. Una scelta piuttosto strana, ma forse era solo un modo per anticipare i tempi. Adesso forse è il caso di lasciarlo così per indicare che finalmente si è capito di aver sbagliato tutto e che bisogna ricominciare da capo ricostruendo ciò che in questi anni si è distrutto.
La crisi si è rivelata molto più grave e profonda di quanto sembrasse e a nulla è servito il tentativo di recuperare gli elettori in fuga con l’operazione tardiva di Liberi e Uguali (che personalmente ho votato).
Per usare la metafora di Bersani, pochissimi elettori sono usciti dal bosco, la maggior parte lo aveva già attraversato tutto per cercare un’altra casa.
Non sarà facile farli tornare e non basterà sostituire il segretario se non cambia la linea politica e il profilo del partito. Certo le prime reazioni, anche a Novara, non fanno ben sperare se c’è chi pensa che il partito di Renzi sia stato un partito innovatore, mentre quello di prima era conservatore e che il fondo è stata sbagliata solamente la comunicazione. Praticamente proponendo di continuare con un partito renziano anche senza Renzi.
Se l’idea è questa, è meglio lasciare il sito vuoto ancora per un po’.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

1 COMMENTO

  1. Caro ex senatore, premesso che la comunicazione si evolve e ormai viaggia tutto su FB (capisco che non facile utilizzare adeguatamente i social), piuttosto che occuparsi delle vicende del sito web del PD dovrebbe invece chiedersi come mai il partito che ha votato, nato solo per screditare il PD e che avrebbe dovuto sottrarre i voti dei fuoriusciti del PD, ha fatto una prestazione così scarsa (e non è solo per il ritardo dell’operazione)?
    Perchè non ci spiega dall’alto della sua “spocchia” alto borghese che fine farà invece LeU? che progetto politico ha? E’ più facile sparare sul PD che giustificare la propria debacle! L’avversario politico resta la destra e il 5 stelle. Voi di LeU siete insignificanti e inconcludenti! Sono solo un gruppo di prime donne che litigano tra di loro per chi è più di sinistra? e anche a Novara non mancano dei degni rappresentanti!
    Tito

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here