Sozzani: «Patteggiamento? Non ho deciso, voglio dimostrare la mia innocenza»

«Non ho affatto deciso di patteggiare: il mio avvocato ha solo provato a sondare gli umori della Procura»: così Diego Sozzani interviene dopo la notizia che il suo legale, Massimo Dinoia, aveva presentato la richiesta (pena concordata di 2 anni) nel corso dell’udienza preliminare per l’inchiesta “Mensa dei poveri”, dove il deputato novarese di Forza Italia è accusato di finanziamento illecito e corruzione.

«Dinoia mi ha spiegato he si tratta di un tecnicismo – aggiunge Sozzani – in attesa di avere il quadro completo della situazione e poi, alla fine, insieme decideremo come comportarci e quale strategia processuale seguire. Il che accadrà non prima di luglio».

«A me preme soprattutto che emerga la verità – aggiunge – e cioè che venga dimostrata la mia innocenza. Questa è la premessa che starà alla base di ogni mia decisione futura: poi, naturalmente, seguirò i consigli dell’avvocato».

Nella foto, Diego Sozzani alla Camera

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here