Spaccio di droga a scuola, Nastri: «Riflettere sulla giustizia»

La vicenda dello spacciatore che ha ripreso la sua attività dopo essere tornato in libertà in pochi mesi dopo essere stato sorpreso con 4 kg di stupefacenti (finito nell’inchiesta “School” dei carabinieri di Novara), ha visto l’intervento del sen. Gaetano Nastri (Fratelli d’Italia): «Non è pensabile – si legge in un comunicato – che una persona, fermata a ottobre con quattro kg di droga possa tornare, di fatto, in libertà e continuare a spacciare. A maggior ragione se lo spaccio avviene nei pressi delle scuole».

«E’ evidente che tutte le norme sono state rispettate dai giudici, ci mancherebbe altro – continua Nastri – Ma è proprio questo fatto che deve far riflettere: non è forse il caso di cambiare sistema? Ricordo che qualche tempo fa si citavano bande di ladri dell’Est che, intercettati, avvertivano i ‘colleghi’ di venire pure in Italia, che tanto nessuno finiva in galera. Sono fermamente convinto che così non si possa continuare e, soprattutto, ne sono convinti gli italiani».

«Per questi motivi – conclude – avvierò in Senato una discussione e un confronto per valutare come intervenire per modificare alcune norme, pur mantenendo inalterato il concetto di rieducazione della pena».

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here