Spot di Paracchini per la Giornata contro la violenza sulle donne

L’idea è di marco Paracchini, regista novarese, ed è subito stata sposata dall’assessore allo sport del Comune di Novara Marina Chiarelli: uno spot di alcuni minuti per richiamare la giornata contro la violenze sulle donne che cade domani.

“Segni”, questo il titolo del lavoro di Paracchini, è ambientato nel mondo del softball e già la prima immagine (una ragazza che lascia il diamante percorrendo da sola un corridoio) rende bene il concetto di solitudine, quella solitudine in cui spesso si trova chi subisce violenza. E il concetto viene ribadito nello spogliatoio, anch’esso desolatamente deserto. Fino al momento finale: la ragazze mostra su una gamba un livido, segno di un’azione di gioco (“Segno della passione”), ma poi si toglie la maschera da catcher indossata per non rivelare le tumefazioni, risultato di chi l’ha picchiata.

Lo spot girerà su tutti i social.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here