Strage di piazza Fontana: Giulio China, il novarese dimenticato

Giulio China, mediatore novarese residente con moglie e figlia nel quartiere Sacro Cuore, a Novara, uscì di casa il 12 dicembre 1969 e non fece più ritorno: è una delle 17 vittime della strage di Piazza Fontana, straziato dalla bomba piazzata alla Banca dell’agricoltura.

Giulio China

Il suo nome, come quello degli altri 16 assassinati quel giorno, è inciso su una delle formelle che l’amministrazione comunale di Milano metterà, in occasione delle manifestazioni per il cinquantesimo anniversario, proprio sulla fontana che dà il nome alla piazza, per un ricordo indelebile.

Peccato che Giulio China per la città di Novara sia un signor nessuno: piazze, vie, aiuole sono stati intitolati a tanti personaggi, certamente meritevoli. Possibile che non ci fosse un angolino anche per lui?

L’amministrazione comunale è ancora in tempo, se vuole, a porre rimedio alle dimenticanze del passato.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here