Stretgames a Novara dal 22 al 30 giugno

L’edizione 2019 di Streetgames (la numero 14) farà tappa in sei città del Piemonte, alcune riconfermate rispetto alle passate edizioni, alcune modificate e alcune tutte nuove con anche nuove e piacevoli collaborazioni.

Streetgames è l’evento sportivo di Novara che pian piano si è allargato a Omegna (con la solita collaborazione di Ablo per gli “Omegna blue Streetgames”). E poi ci sarà nuovamente tappa a Trecate, ma in uno stile diverso, in una location diversa, in un periodo diverso. Per Trecate Streetgames vestirà di sport il parco Cicogna in una degli ultimi weekend caldi per dare il benvenuto all’autunno e a tutte le attività sportive pronte a prendere il via.

Due novità assolute: Bra e Casale Monferrato. In entrambe le città Streetgames vedrà il battesimo della “prima edizione”: a Bra grazie alla collaborazione con l’iniziativa “Torneo tre palloni” di Andrea Lazzari, che da tempo diffonde sul territorio lo stesso concetto, ossia lo sport legato all’aggregazione e Never Never Events. A Casale location speciale: Nuoto club Montecarlo per tre giorni di attività.

Ultima nell’elenco, ma non per importanza: il legame Streetgames e Torino è finalmente realtà. Dopo il tentativo di due anni fa la manifestazione approda con orgoglio nel capoluogo piemontese e lo fa in collaborazione con gli European Master Games nella splendida cornice del parco del Valentino.

Ecco tutte le date

  • Bra: dal 14 al 16 giugno
  • Novara: dal 22 al 30 giugno
  • Casale Monferrato: dal 5 al 7 luglio
  • Omegna: dal 12 al 14 luglio
  • Torino: dal 26 al 28 luglio
  • Trecate: dal 20 al 22 settembre

Le parole del presidente di Streetgams Michele Belletti: «“Con i piedi per terra e la consapevolezza della strada percorsa fino ad oggi, ma con lo sguardo puntato in avanti”. Penso sia la frase che meglio descriva questo momento di crescita di Streetgames che nel 2019 toccherà quasi tutte le province piemontesi e che sbarcherà finalmente a Torino, capoluogo della nostra Regione. Avevamo in programma di crescere a piccoli passi, – continua – passando da evento provinciale, a evento regionale per poi farci conoscere a livello nazionale nel 2020. Stiamo rispettando la tabella di marcia grazie a un duro lavoro quotidiano, a una squadra unita e al sostegno di chi crede nel nostro progetto. Invito tutti a seguirci per scoprire cosa caratterizzerà e renderà unica ogni singola tappa del nostro tour».

Le immagini si riferiscono alla scorsa edizione

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here