Terredivara.com, il portale di Federalberghi per il rilancio

Vara, in celtico, significa acqua e allora ecco spiegato perché al proprio progetto, un portale (appunto terredivara.com) che vuole dare visibilità alle strutture d’ospitalità novaresi, Federalberghi della provincia ha dato il nome di terre d’acqua, come elemento che unifica tutto il territorio. Si legge, appunto, sul sito: “L’acqua che ha tracciato solchi magici e ricchi di vita, i laghi Maggiore e Orta a nord della provincia, i torrenti che tagliano le valli, i fiumi Ticino e Sesia che abbracciano il territorio, i canali che disegnano la ‘bassa’. L’acqua che circonda ed impreziosisce colline dai rinomati vigneti, monti, castelli, ville patrizie e aree protette dove la natura appare ancora incontaminata. L’acqua che esalta le nostre eccellenze enogastronomiche e diventa spunto per sport, wellness e mille esperienze da scoprire”.

Il progetto si avvale anche della collaborazione dell’Università del Piemonte orientale.

«Vogliamo far conoscere un territorio, il nostro, che offre talmente tante opportunità da poter convincere il turista (che oggi si derma mediamente due giorni e mezzo) a prolungare la sua permanenza» ha detto il presidente dell’associazione, Emilio Zanetta.

«Il Covid-19 ha avuto un riscontro negativo e tragico sull’economia nazionale e globale, così anche le nostre attività associate si sono trovate in estrema crisi economica e finanziaria, si fa notare che alcune strutture ricettive e attività di somministrazione non hanno assunto e non aperto per la stagione 2020 a causa della mancanza di prenotazioni – ha aggiunto – Motivo per cui abbiamo deciso di rilanciare il territorio tramite questo progetto di promozione e valorizzazione. E chiediamo ai comuni e alle istituzioni un supporto, attraverso la promozione di eventi che richiamino sul territorio i turisti».

Alla presentazione di terredivara.com sono intervenuti anche il consigliere delegato della Provincia Ivan Degrandis e l’assessore comunale al commercio Elisabetta Franzoni che hanno ricordato come «la pandemia, pur con tutti i problemi che ha creato e i lutti che ha provocato, possa anche essere vista come un’opportunità per riqualifcare la propria attività, reinventarsi, scoprire cose nuove. Da parte delle istituzioni ci deve però essere l’impegno a creare le occasioni per la ripresa».

Intanto Federalberghi lancia il contest fotografico “Vivere il novarese”, che durerà fino al 30 giugno; i partecipanti dovranno inviare al massimo due fotografie della provincia di Novara che saranno pubblicate dagli organizzatori sulle pagine instagram “Terre di Vara” e facebook @visiterredivara. I vincitori individuati tramite la somma di condivisioni su Facebook e like su Instagram. I premi in palio sono 7: sei pranzi/cene per due persone in un ristorante scelto da Federalberghi e un weekend per due persone presso una struttura associata.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here