Una mostra per “Il Raggio” della Lilt

Chiuderà domenica la mostra-asta (Lilt.Art 6”) benefica allestita nella Sala dell’Accademia del Complesso monumentale del Broletto di Novara da Lilt Novara Onlus e Artisolide. La rassegna è curata da Massimo Romani. In esposizione 25 opere pittoriche che costituiscono la sezione principale, più le immagini della sezione fotografica quest’anno intitolata “Street/Frames”. Tutte le opere sono state donate a Lilt da artisti di livello nazionale e internazionale selezionati su invito: Gianfranco Asveri, Corrado Bonomi, Maria Luisa Borra, Angela Maria Capozzi, Gianni Cella, Tommaso Chiappa, Ganni Colosimo, Stefan Coman, Luciano Crepaldi, Tommy Ducale, Davide Ferro, Francesco Garbelli, Emanuele Gregolin, Ion Koman, Olinski, Gianni Pedullà, Ruggero Pezzaga, Massimo Romani, Sabrina Romanò, Leonardo Santoli, Gianfranco Sergio, Giovanni Sesia, Vittorio Valente. Per la sezione fotografica contribuiscono con i loro scatti Fiorenzo Bordin e Paola Gatti.

Come hanno spiegato la presidente Giuseppina Gambaro e il segretario provinciale Davide Occhipinti della Litl «il ricavato della mostra-asta sarà interamente devoluto al progetto “Il Raggio” di sostegno psicosociale ed economico ai malati di cancro e ai loro familiari che si trovano in condizioni di indigenza. Spesso proprio l’unica fonte di reddito per una famiglia è proprio colui che si ammala. Si tratta di persone che vivono in situazioni molto difficili che noi, con il vostro prezioso contributo, cerchiamo di aiutare».

Ogni opera è oggetto di un’asta tacita durante tutto il periodo espositivo. Le opere in asta, inserite anche in un catalogo realizzato per l’occasione, partono tutte con una base del 25% rispetto alle quotazioni del mercato nel periodo della mostra, a sottolineare il carattere non commerciale dell’iniziativa. Si aggiudicherà l’opera il maggiore offerente al termine dell’ultimo giorno di esposizione. Le opere non assegnate rimarranno patrimonio della Lilt Novara Onlus.

La mostra è aperta dalle 10 alle 19.30.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here