Un’area verde intitolata a Salvatore Fiume, nella ‘sua’ caserma Gherzi

L’area verde antistante la caserma Gherzi (ora sede del Nucleo carabinieri forestale) è stata intitolata a Salvatore Fiume, il noto artista che realizzò all’interno della caserma un bassorilievo di grandissimo valore. In quella caserma venne ricoverato a lungo durante il secondo conflitto mondiale. E lì concepì il suo capolavoro, di chiaro carattere antimilitarista.

La riscoperta del bassorilievo e tutto quel che ne è seguito è merito a una giovane novarese, Andrea Baiardi, che scrisse una serie di articoli sulla rivista “Sestante” della Camera di commercio. Da lì nacque il progetto di conservazione del bassorilievo e ora anche l’intitolazione.

 

Foto di Mario Finotti

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here