Venerdì e sabato è ora di Degusto

«Un atto di fiducia e di ottimismo»: così Maurizio Grifoni, presidente di Confcommercio Alto Piemonte, ha definito la nuova edizione, la tredicesima, di Degusto, che si terrà al Castello di Novara il 2 e il 3 ottobre.

«Purtroppo abbiamo dovuto limitarci a due serate, anziché tre, e abbiamo ridotto a 160, invece di 300, il numero degli ospiti. Ma abbiamo comunque confermare questo appuntamento che dal 2009 riunisce a Novara chef stellati provenienti da varie località del Piemonte e della Lombardia, valorizzando la buona ristorazione in un evento che, per come è formulato, resta tuttora unico sul nostro territorio».

A cucinare al Castello troveremo gli chef di 8 ristoranti (6 stellati Michelin) delle province di Novara, Torino, Verbano Cusio Ossola, Varese.

Alla squadra costituita da Marta Grassi, Vincenzo Manicone, Massimiliano Celeste, Andrea Monesi, Christian Milone, Riccardo Bassetti, Piero Bertinotti, si unisce quest’anno lo chef Franco Marasca del ristorante Il Clandestino di Stresa.

Dal 2009 a oggi sono stati 58 gli chef che si sono alternati ai fornelli delle dodici edizioni di Degusto che, negli anni, si sono svolte dapprima alla Sala Borsa, poi al Broletto e dal 2017 all’attuale sede del Castello.

Un altro evento che si svilupperà su due mesi, ottobre e novembre, è Profumi e sapori d’autunno che da undici anni ci accompagna nel periodo autunnale.

Trentasette ristoranti di Novara e VCO propongono menu o singoli piatti, su prenotazione, che hanno quale elemento comune almeno un prodotto del territorio.

Infine, la novità di quest’anno ideata da Fipe Novara, è la prima edizione dei Paniscia days, tre giorni, il 22, 23 e 24 ottobre, dedicati al piatto novarese per eccellenza che sarà protagonista di pranzi e cene in 14 ristoranti di Novara.

Nella foto, da sinistra lo chef Gianpiero Cravero, coordinatore di Degusto, lo chef Vincenzo Manicone del Cannavacciuolo bistrot, Maurizio Grifoni, presidente Confcommercio Alto Piemonte, la chef Marta Grassi del Tantris (sempre presente a tutte le edizioni di Degusto sin dal 2009), Gianluigi Zacchi della Fondazione BPN

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here