Vigili del fuoco, prescrizioni anche per il Broletto

Non c’è solo il Teatro Coccia, con la sua questione delle protezioni dei palchi, sotto la lente d’ingrandimento del Comando provinciale dei vigili del fuoco. Infatti, una serie di prescrizioni sono state indicate per tutto il complesso del Broletto.

Le vicende del Coccia sono apparentemente già belle che risolte: la Sovrintendenza, con tanto di sentenze, ha dimostrato che esistono una serie di deroghe alle misure di sicurezze proprio per i teatri: in tutta Italia i palchi hanno lo stesso tipo di struttura, lo stesso tipo di altezza della balaustra e nessuno si è mai sognato di dichiararle inagibili. Eppure, al momento i circa 400 posti nei vari ordini di palchi non sono usufruibili. Una deroga è venuta per il prossimo evento organizzato da For Life, ma certo la direzione del teatro al momento non può far conto su quei posti, con tutte le conseguenze economiche del caso.

Ma la novità degli ultimi giorni riguarda il Broletto: a seguito di un intervento, i vigili del fuoco hanno compiuto attente ispezioni alla fine delle quali hanno firmato un verbale con il quale chiedono una serie di interventi: altrimenti, tutto il complesso non potrà più aprire integralmente.

Tra le tante prescrizioni, quella che più può mettere in difficoltà l’amministrazione è quella che prevede la presenza di tre responsabili con specifica abilitazione nell’antincendio.

In attesa di poter intervenire, l’amministrazione sta cercando di ridurre al minimo le occasioni in cui tutto il complesso sia aperto al pubblico: si apre un’ala e se ne chiude un’altra. Compresa la Galleria Giannoni.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here