Violenta una vicina, rumeno arrestato dalla polizia

E’ stato individuato e arrestato il giovane rumeno che la sera del 27 settembre aveva violentato una vicina di casa.

Il rumeno, 28 anni, aveva suonato alla porta della donna, di origine dominicana, riuscendo così a farsi aprire. La donna, una volta aperta la porta, si era trovata davanti l’uomo che in realtà conosceva appena di vista, il quale, in evidente stato di ebbrezza alcolica per aver appena concluso i festeggiamenti per il suo compleanno, aveva indosso soltanto gli slip. A questo punto la donna, impaurita, tentava di impedirgli l’accesso, ma l’uomo, brandendo un pezzo di legno, riusciva a varcare la soglia. Una volta all’interno, chiudeva la porta a chiave, e, continuando a minacciarla di morte e picchiandola ripetutamente, la violentava più volte.

La donna ha cercato in tutti i modi di difendersi e di liberarsi, dapprima afferrando un deumidificatore in ceramica, con cui colpiva il rumeno alla testa e, successivamente, spruzzandogli negli occhi uno spray insetticida. Solo a quel punto l’aggressore desisteva dalla violenza e si allontanava dall’abitazione.

Subito dopo la donna, unitamente ad un’amica chiamata in suo soccorso, si recava in Questura dove sporgeva denuncia e forniva una prima descrizione fisica del suo aggressore, fornendo tutti i particolari utili ai poliziotti al fine di risalire all’autore della violenza, specificando che aveva un taglio sanguinante sulla fronte. A seguito di una serie di accertamenti anagrafici e servizi di appostamento esperiti durante tutto l’arco della giornata seguente, gli investigatori riuscivano ad individuare il luogo in cui si nascondeva l’aggressore, la sua stessa abitazione dove, muovendosi senza fare alcun rumore, voleva far credere che non ci fosse nessuno.

Solo dopo una lunga ed estenuante trattativa, il rumeno decideva di aprire e di consegnarsi ai poliziotti. Ha negato tutto.

Love
Haha
Wow
Sad
Angry

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here